Che differenze ci sono tra greco antico e moderno?

differenze-greco-antico-moderno

Che differenze ci sono tra greco antico e moderno?

Chi di voi ha studiato il greco antico a scuola? Vi siete mai chiesti che differenze ci sono tra greco antico e moderno?

Siete curiosi di sapere se conoscendo il greco antico siete in grado di comunicare in greco moderno?

 

In questo articolo cercheremo di risolvere tutti i vostri dubbi!

La lingua parlata in Grecia

 

Al giorno d’oggi in Grecia si usano due lingue: quella popolare (dhimotikì) e quella dotta (katharévousa).

Il greco dotto e ormai poco utilizzato e ha una struttura linguistica molto simile al greco antico.

La katharevousa è, in pratica, la lingua più vicina a quella parlata dal popolo greco antico, quella che ancora oggi si studia nei licei classici. Fu la lingua che si diffuse dagli inizi del XIX secolo e che fu utilizzata in Grecia come lingua ufficiale fino al 1976.

Da essa si è sviluppata, poi, anche la lingua parlata più moderna che però, solo nel 1917 venne definitivamente introdotta nelle scuole e che da allora ha preso il posto della katharévousa anche in letteratura.

Il greco moderno

 

Il greco moderno non è un’altra lingua rispetto al greco antico ma è la stessa che nel corso dei secoli si è andata semplificando grammaticalmente, subendo influenze soprattutto bizantine, italiane e turche. La struttura linguistica però, è rimasta uguale a quella del greco che si parlava 4000 anni fa.

Di fatto, migliaia di parole del greco moderno sono rimaste uguali da allora, anche se ormai vengono pronunciate e declinate in modo diverso.

Alcuni cambiamenti rispetto al greco antico:

 

Nella dimotikì la grafia rimane la stessa: l’unica differenza è che dal 1982 sono stati aboliti gli accenti gravi, circonflessi e i segni di aspirazione.

Le lettere dell’alfabeto sono sempre 24, come nel greco antico, ma cambiano nella pronuncia (la beta si legge “vita”, la tau si legge “thaf”, la eta non è più “e” ma “i”, il dittongo “ai” si legge “e” ecc.). Sopravvivono ancora le declinazioni di articoli, nomi e aggettivi, ma il caso dativo è stato abolito.

I nomi hanno 3 declinazioni: la prima per tutti i maschili, la seconda per i femminili, la terza per i neutri.

Imparare il greco moderno

 

Per imparare il greco moderno, oltre ai tantissimi corsi di lingua che è possibile acquistare in libreria, esiste una gran varietà di siti internet che vi aiuteranno nell’apprendimento.

Normalmente è consigliabile cominciare dal principio anche per chi ha già studiato greco antico: imparare l’alfabeto e i principi essenziali della grammatica di base, e poi passare all’apprendimento delle frasi più comuni utili per la conversazione, indispensabili per essere in grado di capire e farsi capire durante viaggio in Grecia, per esempio.

 

Uno dei corsi online che vi consigliamo per imparare il greco moderno è quello della Loecsen:  http://www.loecsen.com/it/corso-greco

 

Se invece volete imparare il greco in una scuola di lingue, nella vostra città o all’estero, siamo lieti di potervi aiutare!

Su CourseFinders potrete consultare il database dei corsi di greco disponibili in tutto il mondo e trovare la vostra scuola di lingue perfetta!

Non dimenticate poi di lasciare un vostro commento sull’esperienza! Il vostro contributo aiuterà migliaia di studenti a scegliere l’opzione migliore per i loro studi!

___________________________________________________________________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto seguici anche sulle nostre pagine FacebookTwitter e Google+!

Silvia Spatafora per CourseFinders

Find your perfect language school Search CourseFinders to find the course for you