Studiare all’estero: 10 falsi miti

studiare-estero-falsi-miti

Studiare all’estero: 10 falsi miti

 

Trasferirsi per un periodo all’estero è una decisione importante che può davvero cambiare la vita. Proprio per questo motivo non si dovrebbe credere a stereotipi, ipotesi e false dicerie.

Ecco perché in questo post vogliamo sfatare i 10 falsi miti che riguardano lo studio all’estero!

 

1: Studiare all’estero costa troppo

 

Può essere costoso, è vero, ma non è detto che lo debba essere per forza!

Il costo di un semestre (o più) all’estero varia a seconda del Paese e della scuola che si sceglie di frequentare. Esistono anche corsi gratuiti e, se si decide di iscriversi ad un corso di lingue, il prezzo potrebbe essere paragonabile a quello di una scuola che si trova nella vostra stessa città. In più, è possibile fare richiesta per ottenere una borsa di studio.

 

2: Studiare all’estero è come andare in vacanza

 

Studiare all’estero non è solo festa e divertimento. Naturalmente ci si può anche divertire ma l’obiettivo principale è quello di studiare, imparare e sviluppare delle competenze che vi torneranno utili nel vostro futuro. In realtà studiare è necessario e vi sarà richiesto di farlo. Se si perde troppo tempo in feste e festini si può rimanere molto delusi una volta tornati a casa ad esperienza finita.

 

3: Non è possibile studiare all’estero nell’ultimo anno di università

 

In realtà lo studio all’estero è consentito a qualunque studente. Un sacco di persone scelgono di studiare durante il loro primo o secondo anno perché è più semplice. Ma ciò non significa che studiare all’estero nell’ultimo anno di università sia impossibile. Ovviamente è consigliabile valutarne i vantaggi e gli svantaggi ma non è impossibile.

 

 

4: Si può andare a studiare solo in Europa

 

È vero che le mete di studio più richieste sono in Europa, ma si può decidere di andare in qualunque Paese del mondo. Attualmente molti studenti stanno iniziando a valutare mete come la Cina o il Brasile.

 

 

5: Si va all’estero solo per imparare le lingue più parlate

 

Vivere un’esperienza di studio all’estero può aiutare a sviluppare abilità che risulteranno utili per qualsiasi tipo di lavoro. Nessuno vieta di scegliere una meta diversa dalle solite e di imparare una lingua poco parlata. Con un mercato del lavoro sempre più globalizzato, conoscere una lingua poco diffusa non può che essere un vantaggio.

 

 

6: Non esistono finanziamenti per studiare all’estero

 

Ci sono molte opzioni di finanziamento per chi decide di studiare all’estero.

La maggior parte delle scuole e delle università offrono diverse opportunità di pagamento e finanziamento e partecipano a programmi di mobilità internazionale. Chiedi informazioni al tuo centro di studi, loro sapranno come aiutarti!

 

 

7: Studiare all’estero ritarderà la data della vostra laurea

 

Questo dipende solamente da voi e dalle vostre scelte. Se si decide di intraprendere un’esperienza di studio all’estero si devono valutare bene benefici e svantaggi e prendere la decisione più conveniente per il proprio futuro. Non dimenticate poi, che c’è anche la possibilità di scrivere la propria tesi mentre si è fuori. Molte imprese, all’estero, offrono stage a studenti in procinto di laurearsi proprio per aiutarli con il loro progetto finale.

 

 

8: Viaggiare da soli è lo stesso di andare a studiare all’estero

 

Studiare all’estero è un’esperienza molto particolare e non è affatto come viaggiare da soli. Quando si studia in un altro Paese ci si trova in un ambiente internazionale, si conoscono nuove persone, si fanno nuovi amici e una cosa è certa…non si sta mai davvero da soli!

 

 

9: Studiare all’estero è pericoloso

 

Questo dipende dalla destinazione che sceglierete. Alcuni posti saranno più pericolosi di altri e molto dipende da ciò che accade nel mondo. Esserne consapevoli e chiedere informazioni è il modo migliore per scegliere bene la propria meta.

 

 

10: Non so le lingue straniere, quindi non posso studiare all’estero

 

Ci sono un sacco di programmi di studio all’estero che non richiedono preparazione preliminare di lingua straniera e che forniscono un corso intensivo di lingua in loco. Inoltre, anche se si studia in Spagna, ad esempio, le lezioni all’università potrebbero essere impartite totalmente in inglese. Bisogna solo cercare informazioni e chiedere in giro per trovare un programma di mobilità internazionale adatto alle vostre esigenze. La scelta, oggigiorno, è davvero infinita!

___________________________________________________________________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto seguici anche sulle nostre pagine FacebookTwitter e Google+!

Silvia Spatafora per CourseFinders

Find your perfect language school Search CourseFinders to find the course for you